Download Disegnare e Dipingere, Il Disegno by Ken Howard PDF

By Ken Howard

Disegno è l. a. più semplice e antica forma darte. Adulti e bambini di ogni età creano immagini in keeping with esprimere sentimenti, sensazioni oppure in line with comunicare idee. I metodi e i materiali utilizzati sono diversi e variano nel mondo a seconda della cultura e della società cui si fa riferimento. Sia che si tratti di matita, carboncino, inchiostro o pastelli, los angeles fase esecutiva del disegno comprende due elementi che possono comparire sia separatamente che contemporaneamente: luso della linea e delle gradazioni tonali. Nei disegni al tratto limmagine di un oggetto è composta di linee luso di gradazioni tonali implica invece ombreggiature e passaggi graduali dalla luce allombra (chiaroscuro).

Show description

Read Online or Download Disegnare e Dipingere, Il Disegno PDF

Best italian_1 books

Extra info for Disegnare e Dipingere, Il Disegno

Example text

Prefazione A Zurigo, durante gli ultimi anni di guerra, frequentavo spesso il Sozialarchiv, una biblioteca di storia e politica del movimento operaio, molto simpatica e dimessa ma ricca di materiale, come si conveniva a una vecchia istituzione socialdemocratica dove avevano studiato chissà quanti rivoluzionari esuli, a cominciare da Lenin. Qui mi facevo un po’ di cultura politica, qui lessi per la prima volta i libri di Silone, di Salvemini, di Nitti, di Saragat sul fascismo e quanti altri ne trovavo; il Diciotto brumaio di Marx; gli scritti di Mehring sulla letteratura e altri testi marxisti che capivo solo a metà.

Ma l’avvento della politica di fronte popolare aveva coinciso con l’inizio della peggior fase dello stalinismo; prendere sul serio — e non come pura mossa tattica — il richiamo alle tradizioni progressive della borghesia, innestare la democrazia socialista sulla democrazia borghese, significava anche mettere il dito sulla piaga della contraddizione, che risalta quindi controluce nella filigrana del libro, come in tutti gli scritti di Lukács del periodo staliniano, ed è certo una delle ragioni per cui, con il solito alibi della sua scarsa conoscenza della letteratura sovietica, egli preferisce escluderla dalla sua indagine.

Il suo isolamento è completo. Chi scrive ha firmato la presentazione dell’edizione italiana del libro di Havemann ed è lieto che esso sia stato bene accolto dal pubblico e dalla critica. Quanto alla replica dell’«Unità» ai sette filosofi, essa è semplicemente ineccepibile, anche se il livello dei predetti filosofi non rendeva certo molto difficile il compito della redazione. La questione è un’altra, e cioè di vedere che cosa significhi questa presa di posizione del Pci a favore degli eretici della Ddr (poiché non si tratta solo di Havemann: per esempio «Rinascita» ha pubblicato un articolo di Ernst Fischer sul noto poeta Wolf Biermann, anche lui perseguitato).

Download PDF sample

Rated 4.33 of 5 – based on 11 votes